La responsabilità del medico e della struttura sanitaria

590,00 IVA esclusa

In collaborazione con Giappichelli editore

CORSO DI APPROFONDIMENTO:

“LA RESPONSABILITA’ DEL MEDICO E DELLA STRUTTURA SANITARIA” – Corso Completo

(Evento effettuato in modalità webcast)

Accreditamento

Il corso è accreditato ai fini della formazione continua avvocati presso il Consiglio Nazionale Forense con 24 crediti e per la formazione ECM con 33 crediti.

Scarica il programma 

COD: SETT01 Categoria:

Descrizione

CORSO DI APPROFONDIMENTO:

“LA RESPONSABILITA’ DEL MEDICO E DELLA STRUTTURA SANITARIA”

(Evento effettuato in modalità webcast)

Il Corso è accreditato per la formazione avvocati dal CNF con 24 crediti e fornirà inoltre 33 crediti ECM per i medici: IRCCS Maugeri oltre che a conferire il proprio patrocinio all’evento, sarà, infatti, anche il provider ECM.

 

 

 

Scarica il programma 

Dopo il successo dell’edizione 2021, Nuova Dike S.r.l.s. ha inteso ripresentare nella propria offerta formativa per l’anno 2022 il Corso in tema di responsabilità sanitaria”, indirizzato principalmente ad avvocati e al personale sanitario.

Da sempre Dike ha dedicato particolare attenzione al tema della responsabilità sanitaria, affrontandolo in numerosi incontri di studio prima “in presenza” e – dopo l’inizio della pandemia – spostando necessariamente la propria attività su piattaforma.

Anche in ragione delle numerose dimostrazioni di apprezzamento ricevute, nell’autunno del 2022 verrà riproposto il Corso, finalizzato ad affrontare una materia assolutamente magmatica quale la r.c. sanitaria, con il fine di approfondire i molteplici ambiti che caratterizzano tale settore.

Per tali motivazioni, viene replicata l’impostazione multidisciplinare del corso, il programma risulta arricchito da alcune tematiche assolutamente attuali quali la responsabilità del produttore (con un focus specifico sui dispositivi medici) e dedicando un modulo a sé stante alle tematiche inerenti la bioetica.

L’intento ambizioso – e senza dubbio sfidante – è quello di offrire una visione a 360 gradi del tema di annosa difficoltà della qualificazione della responsabilità sanitaria in Italia e delle relative ripercussioni negli ambiti collegati.

A tal fine anche per l’edizione 2022 Dike ha ricevuto la disponibilità a partecipare come docenti di importanti professionisti: Professori universitari, Avvocati, Medici legali, Consulenti tecnici, Assicuratori.

Il programma è pensato in modo volutamente flessibile offrendo la possibilità a chi sia interessato di seguire tutto il corso o solo uno o più moduli tematici che lo compongono, per garantire agli interessati un approccio di non eccessiva onerosità in termini di tempo o di difficoltà nel seguire le lezioni.

Modalità di iscrizione e di pagamento:

Le richieste di iscrizione potranno essere formulate mediante mail trasmessa alla Segreteria all’indirizzo info@scuolaforensedike.it allegando copia del bonifico bancario della quota di iscrizione sul c/c intestato a: Nuova Dike S.r.l.s., IBAN: IT 08 B 03015 03200 000003791346, oltre che i dati per la fatturazione e i seguenti riferimenti: qualifica, Ordine di appartenenza, codice fiscale, numero di tesserino, indirizzo di Studio. L’acquisto può essere effettuato anche direttamente dal sito cliccando su Aggiungi al carrello e seguendo le istruzioni per procedere al pagamento con carta di credito.

Gli interessati potranno richiedere informazioni utilizzando il predetto indirizzo mail info@scuolaforensedike.it ovvero consultando il sito web di nuova Dike S.r.l.s. www.scuolaforensedike.it. 

Dettagli

Il Corso è organizzato in 12 moduli che ne vogliono rappresentare gli aspetti di più significativa rilevanza dal punto di vista giuridico, medico-legale, assicurativo con incisiva apertura agli aspetti applicativi e concreti dal momento che – soprattutto in questa materia – si registra una divaricazione tra norme emanate dal Legislatore e applicazione concreta delle medesime.

Scarica il programma 

Il primo modulo – basilare – affronta la tematica dell’attività medica connotata in re ipsa dal rischio, confrontandola con la tutela del fondamentale diritto alla salute costituzionalmente garantito e l’autodeterminazione del paziente in ambito sanitario.

Il secondo ed il terzo modulo trattano il fondamentale tema della responsabilità del medico dal punto di vista civilistico seguendone in maniera puntuale l’evoluzione nel tempo e gli approdi attuali. Si individuano anche i diversi soggetti “responsabili” in ambito medico e paramedico, nonché ci si sofferma sulla progressiva estensione della nozione di danno cagionato. Viene altresì introdotta la parte in tema di responsabilità per prodotto difettoso in relazione ai dispositivi medici.

Nel quarto modulo si entra nel vivo della materia analizzando la tutela giurisdizionale del diritto alla salute quando si sia verificato un evento avverso e affrontando, tra l’altro, il tema dell’accertamento del nesso di causalità e dell’onere probatorio.

Nel quinto modulo ecco emergere il ruolo fondamentale dell’accertamento tecnico preventivo quale condizione di procedibilità dell’esercizio dell’azione civile e nella prospettiva del raggiungimento di una soluzione consensuale della controversia. Il taglio è al contempo sia teorico che pratico per fornire agli operatori spunti di riflessione e utili informazioni operative ricavate dalla applicazione concreta nelle aule di giustizia della normativa di riferimento 

Nel sesto modulo grande attenzione è rivolta al ruolo del medico legale nell’accertamento dei profili di responsabilità sanitaria: un approfondimento particolare è indirizzato alla cartella clinica.

Nel settimo e nell’ottavo modulo viene affrontata la dimensione penalistica delle responsabilità medica seguendone l’evoluzione, l’insorgere della cd. “medicina difensiva”, i rimedi introdotti dalla legge Gelli-Bianco. Attenzione viene rivolta anche al momento attuale analizzando i “rimedi” offerti dal Legislatore e le ipotesi che si iniziano a delineare di responsabilità del medico e della struttura sanitaria davanti agli eventi pandemici dell’ultimo periodo.

Nel nono modulo si intraprende l’analisi della responsabilità medica alla prova del processo penale: dall’esercizio dell’azione penale al giudizio di primo grado e di appello, nonché ai rapporti tra giudizio penale e giudizio civile.

Il decimo e undicesimo modulo sono rivolti alla disamina degli aspetti assicurativi della responsabilità sanitaria con le profonde innovazioni recate al riguardo dalla legge Gelli-Bianco. Dal doppio binario rappresentato dall’ “obbligo di assicurazione” e dal ricorso ad “analoghe misure” di allocazione del rischio particolare attenzione verrà dedicata al regime di operatività temporale del contratto di assicurazione (on claims made basis) nonché alle problematiche derivanti dalla mancata emanazione dei decreti attuativi previsti dalla legge n.24/2017. Nel modulo è prevista anche la testimonianza di un intermediario di assicurazione con il fine di evidenziare anche il punto di vista delle Compagnie rispetto al difficile tema dell’assicurabilità del rischio di r.c. sanitaria.

Il dodicesimo modulo, non presente nell’edizione passata, è dedicato ad affrontare aspetti che si richiamano alla bioetica e alle scelte drammatiche che, spesse volte, i medici devono affrontare nello svolgimento della loro attività. 

Accreditamento

ACCREDITAMENTO

ACCREDITAMENTO AGENAS per la FIGURA PROFESSIONALE: MEDICO CHIRURGO
ID E.C.M.: 302 – 361442
CREDITI: 33

ACCREDITAMENTO CNF
Il Corso è accreditato con il riconoscimento da parte del Consiglio Nazionale Forense di:
n.24 crediti formativi per iscrizione all’offerta formativa completa.
n.8 crediti formativi per iscrizione modulo Area Civile o Area Penale
n.6 crediti formativi per iscrizione modulo Area Assicurativa
n.4 crediti formativi per iscrizione modulo Accertamento Tecnico o Attività medico e autodeterminazione paziente

Modulo 1

MODULO 1 (4 ore) – Introduzione

(Avv. Paolo Alessandro Magnani – Avv. Daniel Aicardi)

  1. L’evoluzione della tutela della salute in Italia: cenni (Art. 32 Cost. e Legge n. 833/78).
  2. La difficile qualificazione nel tempo della responsabilità del medico: il ruolo fondamentale della giurisprudenza.
  3. L’aumento del contenzioso in ambito sanitario:
  • Sviluppo della c.d. medicina “difensiva” e relative cause.
  • La progressiva “insostenibilità” del rischio di r.c. e la “fuga” delle Imprese di assicurazione dal mercato della responsabilità sanitaria.
  • I costi della medicina difensiva.
  1. Codice di deontologia medica (cenni introduttivi).

Modulo 2

MODULO 2 (6 ore) – Civile 1. 

(Avv. Daniela Andriolo – Prof. Avv. Nicola Rizzo).

Breve excursus sull’evoluzione della responsabilità sanitaria:

  1. La responsabilità civile del medico: dalla natura extracontrattuale al “contatto sociale” fino alla Legge Balduzzi.
  2. La responsabilità civile della struttura sanitaria pubblica e privata: dalla natura extracontrattuale al “contratto di spedalità” fino alla Legge Balduzzi.
  3. La r.c. sanitaria nella previsione della legge Gelli – Bianco: problemi aperti.
  4. L’art. 7 della legge Gelli-Bianco: il doppio binario, responsabilità contrattuale vs responsabilità extra contrattuale.
  5. Le “sentenze di S. Martino 2019”: analisi per punti.
  6. Il Progetto Sanità della Terza Sezione della Cassazione Civile: obiettivi.
  7. La responsabilità del medico specializzando.
  8. La responsabilità del personale infermieristico.
  9. La responsabilità per il periodo di convalescenza.
  10. La responsabilità delle figure apicali della struttura sanitaria: “Direttore Generale. – Direttore Sanitario – Direttore Amministrativo”.
  11. Il modello di regolamentazione e controllo ex d. lgs. 231/2001
  12. Emotrasfusioni e responsabilità da prodotto difettoso.
  13. Nuovi profili di responsabilità alla luce dell’emergenza pandemica.
  14. Tipologie di danno risarcibile e quantificazione dei danni:
  15. Il danno biologico, il danno morale ed esistenziale e il danno da perdita di chance.
  16. Il danno differenziale e l’incapacità lavorativa specifica.
  17. Tabelle di riferimento e gli articoli 138 e 139 Cod. Ass.
  1. Le buone pratiche clinico assistenziali e raccomandazioni nella determinazione del danno.
  2. Colpa lieve vs. colpa grave: ipotesi e condizioni per l’esercizio dell’azione di rivalsa.
  3. L’azione di rivalsa e l’azione di responsabilità amministrativa.
  4. La prescrizione dell’azione: caratteristiche e conseguenze.

Modulo 3

MODULO 3 (4 ore) – Civile 2

(Avv. Daniela Andriolo – Prof. Avv. Nicola Rizzo – Avv. Virginia Fusco).

Responsabilità per prodotto difettoso.

Profili di responsabilità del produttore di presidi ospedalieri:

  1. Tipologia di responsabilità.
  2. La certificazione di qualità UNI/ISO.
  3. Possibili tutele assicurative.

Modulo 4

MODULO 4 (4 ore) – Area processuale civile.

(Prof. Avv. Elisabetta Silvestri).

  1. Profili processuali e strategie difensive 
  • I criteri di competenza
  • La scelta tra mediazione e consulenza tecnica preventiva ai fini della risoluzione consensuale della controversia.
  • Le conseguenze (sul piano procedimentale) del mancato raggiungimento di un accordo.
  • Aspetti essenziali del rito ordinario e del procedimento sommario di cognizione.
  • Profili processuali e strategie difensive 

b. L’onere probatorio nel contenzioso della responsabilità sanitaria.

  • Il riparto dell’onere probatorio. 
  • Il principio della vicinanza della prova. 
  • L’accertamento del nesso di causalità: la sussistenza di cause preesistenti, concomitanti e successive. 
  • La causalità commissiva. La causalità omissiva. Il giudizio controfattuale: l’orientamento della giurisprudenza. L’onere della prova del nesso di causalità.
  • Altre questioni affrontate dalla giurisprudenza

Modulo 5

MODULO 5 (4 ore): L’accertamento tecnico preventivo nelle cause di responsabilità sanitaria). 

(Dott. Piero Massi Benedetti – Dott. ssa Tania Caputo).

  • L’esperienza delle Fondazione Poliambulanza di Brescia.
  1. L’introduzione dell’accertamento tecnico preventivo quale condizione di procedibilità dell’azione civile.
  2. Caratteristiche dell’ATP nella previsione della Legge Gelli – Bianco.
  3. Accertamento tecnico preventivo e la mediazione all’interno del contenzioso sanitario. 
  • L’art. 8 della Legge Gelli – Bianco: problemi di coordinamento, “Mediazione vs Conciliazione”.
  • L’obbligatorietà della partecipazione al procedimento: parziale inapplicabilità della disciplina.
  • I soggetti tenuti a partecipare.
  • Procedimento.
  • La partecipazione delle Imprese di assicurazione: ipotesi (e conseguenze) della loro mancata partecipazione.
  1. Compiti del consulente tecnico di ufficio: il collegio peritale.
  2. Il tentativo di conciliazione: caratteristiche e modalità operative.
  3. Il supporto documentale. Divieto di acquisizione da parte del consulente tecnico di ufficio di documenti non prodotti dalle parti. Casi, eccezioni, novità giurisprudenziali.
  4. Obbligo di motivazione del giudice con riferimento alla CTU d’ufficio; limiti all’obbligo di motivazione con riferimento alla consulenza tecnica di parte.

Modulo 6

MODULO 6 (6 ore): Il ruolo medico legale nell’accertamento dei profili di responsabilità sanitaria. 

(Dott. Piero Massi Benedetti – Prof. Silvia Larizza – Avv. Stefania Federico).

  1. La cartella clinica come documento fidefacente.
  2. Mancata, irregolare o incompleta tenuta della cartella clinica.
  3. Annotazione dei dati nella cartella clinica.
  4. Rilevanza pubblica e rilievi penali.
  5. Linee guida e buone pratiche medico-assistenziali a livello di accertamento.
  6. Il consenso informato: il diritto del paziente a ricevere e a rifiutare le cure dopo adeguata informazione. Contenuto e forma dell’informazione. Diritto medico legale.
  7. “La gestione delle richieste di risarcimento dal punto di vista delle aziende sanitarie”.

Modulo 7

MODULO 7 (4 ore): Penale 1.

(Prof. ssa Silvia Larizza).

  1. La responsabilità penale dell’esercente la professione sanitaria: evoluzione.
  2. L’esercizio di un’attività rischiosa e la cd. “medicina difensiva”.
  3. Gli insufficienti rimedi posti dalla legge Balduzzi a salvaguardia dell’esercente la professione sanitaria.
  4. La ‘rivoluzione’ (forse mancata) operata dalla legge Gelli-Bianco.
  5. L’inserimento nel codice penale di una causa di non punibilità dall’ambito operativo ristretto. 
  6. I nodi problematici indotti dalla legge Gelli-Bianco e la decisione delle Sezioni Unite (Mariotti).
  7. Eventi avversi: l’accertamento del nesso di causalità. Coefficienti di probabilità statistica e giudizio di probabilità logico.

Modulo 8

MODULO 8 (4 ore) – Penale 2 

(Prof. Silvia Larizza)

  1. I criteri classici e imprescindibili della imputazione colposa: imprudenza, negligenza e imperizia. 
  2. La misura oggettiva e soggettiva del rimprovero a titolo di colpa.
  3. Il principio di affidamento e la responsabilità dell’équipe.
  4. L’art. 2236 c.c.
  5. La necessità di definire con precisione le linee guida e le buone pratiche mediche assistenziali per limitare la discrezionalità giudiziale.
  6. L’assenza di linee guida per affrontare i casi di Covid-19: quali ipotesi di responsabilità per l’esercente la professione sanitaria.
  7. Emergenza pandemica: il D. L. n. 44 del 1aprile 202 l’introduzione di nuove cause di non punibilità. 
  8. La responsabilità della struttura sanitaria. La responsabilità per deficit organizzativi.
  9. La prescrizione in ambito penale.

Modulo 9

MODULO 9 (4 ore): Processuale penale. 

(Avv. Alessandra Stefàno).

  1. Esercizio dell’azione penale.
  2. Patteggiamento.
  3. Rapporto fra primo grado e giudizio di appello.
  4. Rapporto fra giudizio penale e giudizio civile.

Modulo 10

MODULO 10 (4 ore) – Assicurativo 1. 

(Avv. Paolo Alessandro Magnani – Dott. Paolo Iurasek).

a. Clinical governance in ambito sanitario: sua rilevanza e rapporto con il settore assicurativo.

b. La difficile assicurabilità del rischio sanitario (cenni introduttivi e principali motivazioni).

c. Il (difficile) rapporto fra responsabilità sanitaria e settore assicurativo: l’assicurabilità del rischio sanitario.

  • Brevi cenni riepilogativi: progressivo incremento dei casi di malpractice e crescente difficoltà delle imprese di assicurazione di coprire questa categoria di rischi.
  • La “fuga” delle Imprese di assicurazione dal mercato della responsabilità sanitaria e contestuale nascita di modelli di autoritenzione del rischio (SIR).
  • Il modello “Piemonte” vs modello “Veneto”: totale autoritenzione del rischio o intervento a “secondo rischio” dell’assicuratore. Compartecipazione pubblico – privato. Problemi aperti, ipotesi di danno erariale.

Modulo 11

MODULO 11 (2 ore) – Assicurativo 2

(Avv. Paolo Alessandro Magnani – Dott. Paolo Iurasek).

L’evoluzione dell’obbligo assicurativo: dalla legge Balduzzi alla Legge Gelli – Bianco. 

  • L’obbligo di assicurazione del professionista sanitario nella previsione della Legge Balduzzi.
  • L’articolo 10 della Legge Gelli – Bianco: doppio binario fra assicurazione e autoritenzione del rischio. Problematiche aperte.
  • L’obbligo di assicurazione delle strutture sanitarie, per conto proprio e per conto di coloro di cui debbano rispondere.
  • L’assicurazione per la colpa grave.
  • L’azione di rivalsa e l’azione surrogatoria.
  1. L’obbligo di assicurazione degli esercenti professioni sanitarie in regime libero professionale o intra moenia.
  2. Il regime di operatività temporale delle polizze di assicurazione: il regime claims made vs loss occurence.
  3. “Autoritenzione del rischio” nel settore pubblico: una problematica ancora aperta. La posizione della Corte dei Conti.
  4. L’azione diretta del danneggiato nei confronti delle imprese di assicurazione e l’assenza di un obbligo a contrarre.
  5. L’istituzione di un fondo di garanzia per i danni derivanti da responsabilità sanitaria.

La parziale inattuazione della Legge Gelli – Bianco: mancata emanazione dei decreti attuativi”

– Intervento intermediario di assicurazione

Modulo 12

MODULO 12 (4 ore) – L’attività del medico e autodeterminazione del paziente.

 (Avv. Maria Luigia Aiani – Prof. Stefano Colloca)

  1. L’impostazione del Codice di deontologia medica.
  2. Disposizioni anticipate di trattamento “DAT” o biotestamento: (Legge 22 dicembre 2017 n. 219).
  3. Progresso tecnologico e nuovi dilemmi bioetici.
  4. Obiezione di coscienza in ambito sanitario: regolamentazione e profili di responsabilità.
  5. Scelte tragiche: l’applicazione del Codice militare sanitario di guerra.